top of page
  • Immagine del redattoreAndrea Sesini

Smart Home e Domotica: Caratteristiche e Differenze

Aggiornamento: 26 feb

Nei nostri precedenti articoli, abbiamo spesso parlato di domotica e di casa intelligente (Smart Home) e spesso si potrebbe pensare che i due termini coincidano. In realtà non è affatto così: per quanto simili a livello di funzioni, sono notevolmente differenti nel modo in cui “operano”.


Per mettere fine a ogni dubbio e incomprensione, vediamo di addentrarci in questo discorso e fare un po’ di chiarezza.


Le caratteristiche della Smart Home


Smart Home vs. Domotica

Quando si parla di Smart Home o di casa intelligente, si fa riferimento a un’abitazione in cui diversi dispositivi ed elettrodomestici sono in grado di comunicare tra loro attraverso una connessione a internet e un gateway, ossia un programma che collega due reti informatiche con diversi protocolli, facendole interagire tra loro. Il tutto è indispensabile per poter avere accesso e controllare ogni oggetto smart presente nelle nostre case direttamente dai nostri cellulari.


Se fino a qualche anno fa tutto questo era inimmaginabile, si pensi che a oggi il mercato della Smart Home in Italia è costantemente in crescita. Secondo i risultati di una ricerca dell’Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano, nel 2021 gli italiani hanno speso 650 milioni di euro per l’acquisto di oggetti smart, il 29% in più rispetto al 2020. Ai primi posti, troviamo elettrodomestici connessi (135 milioni di euro) e smart speaker (130 milioni di euro), seguiti dalle soluzioni per la sicurezza (125 milioni).


Smart Home

Se tra i vantaggi possiamo annoverare un miglioramento dell’efficienza energetica, così come maggior sicurezza e comfort, è bene tenere a mente che esiste un rovescio della medaglia. Non sempre è semplice stare al passo con le nuove tecnologie e spesso, quando si acquista un prodotto smart, ci si può imbattere nella difficoltà di installarlo e configurarlo, perdendo così non solo del tempo, ma anche molta pazienza. Inoltre, è importante ricordare che tutto ciò che è connesso a Internet può essere oggetto di cyber attacchi, che violano la nostra privacy, compromettendo il senso di sicurezza che percepiamo nelle nostre case.


Le caratteristiche della domotica


Smart Home vs. Domotica

A differenza della Smart Home, la domotica non dipende da internet, bensì da un “cervello informatico” che controlla apparecchi elettrici ed elettronici: dagli impianti di illuminazione a quelli di riscaldamento, dalla videosorveglianza agli elettrodomestici. Quest’unica centralina che ha il pieno controllo della nostra casa è appositamente realizzata per la domotica e tutte le funzioni vengono integrate in un sistema cablato digitale.


Ciò significa non solo che la Smart Home e la domotica forniscono gli stessi servizi, ma che quest’ultima è notevolmente più sicura, in quanto non utilizza Internet.


Un punto a sfavore di questa tecnologia è che l’installazione di una centralina comporta opere murarie per il passaggio dei cavi, quindi richiede l’intervento di un tecnico. Di conseguenza, l’investimento iniziale incide maggiormente sul cliente, rispetto a quello per la Smart Home, che dipende da quanti oggetti tecnologici si decide di acquistare e, quindi, può essere dilazionato nel tempo.


Smart Home o domotica: qual è la soluzione migliore?


Smart Home vs. Domotica

Avendo scoperto i rispettivi vantaggi e svantaggi della Smart Home e della domotica, potrebbe capitare che ora vi sentiate ancora più confusi (o semplicemente indecisi). È meglio spendere meno inizialmente, suddividendo gli acquisti nel tempo, ma a scapito della sicurezza oppure investire una maggiore somma iniziale per essere più tranquilli?


Dato che ciascuno di noi vive in condizioni diverse, così come diversi sono i nostri bisogni e i nostri desideri, non perderti il prossimo articolo in cui spiegheremo, a seconda delle situazioni, quale sia meglio scegliere.

3 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page